Oratorio don Bosco - San Donà di Piave (VE)                             Login       Chi Siamo     La Nostra Storia     Oratorio     Scuola     Cinema     Contatti 

Lì dove mi chiedi i miei piedi con Te

del 07 giugno 2018

Durante l’uscita del 26-27 maggio il Clan conclude il capitolo: l'obbedienza di Abramo, Sophie Scholl e la verifica finale...

Ci siamo lasciati due settimane fa in fase di conclusione del capitolo. In uscita sabato 26 e domenica 27 abbiamo terminato con l’obbedienza religiosa, la verifica dell’anno e abbiamo proseguito con l’analisi della canzone.

Partiti da San Donà, ci siamo recati all’abbazia di Santa Maria delle Carceri (PD) per vivere un’esperienza di fede fuori dal comune. Dopo esserci sistemati, la pattuglia fede ci ha introdotto il luogo dove ci trovavamo: fondato attorno all’anno 1000, il monastero ospitava monaci agostiniani, ma in seguito alla peste del ‘300 venne abbandonata. Si riprese in seguito con i monaci Camaldolesi, che lo ingrandirono e lo elevarono all’ordine di abbazia. Cadde in disuso per una seconda volta e venne trasformata in azienda agricola fino al 1950, quando la Parrocchia di Carceri ne rientrò in possesso e la restaurò. Oggi, è centro di spiritualità per gli Scout e di accoglienza.

Dopo cena, la nostra attività. Assieme ad un prete ed a un capo scout della zona abbiamo trattato dell’obbedienza di Abramo a Dio, immedesimandoci in lui:

·       come ha reagito alla chiamata di Dio?

·       quali conseguenze avrebbe portato la sua scelta? Avrebbe dovuto seguire il suo interesse (avere un figlio) o quello della tribù? Ne sarebbe valsa la pena? Cosa significa cambiare tutto e partire senza una destinazione?

·       come comunicare una tale notizia alla tribù che era abituata da anni a quella vita e alla moglie anziana? Come avrebbero reagito loro? Lo avrebbero considerato pazzo? Lo avrebbero seguito?

·       si è mai sentito abbandonato da Dio? Ha mai pensato che la sua decisione fosse sbagliata? Ha mai avuto rimpianti? Quali difficoltà ha incontrato nel cammino? Quanta fiducia nutrivano in lui gli altri?

Infine, abbiamo vissuto un momento di riflessione personale in una cappellina dell’abbazia.

Per concludere la giornata l’analisi della strofa della canzone dedicata a Sophie Scholl:

·       “Come Sophie, che non si è fatta spaventare dall’orrore della morte è rimasta dritta in piedi con la Rosa Bianca in mano e l’amò fino alla fine”

 

Il giorno successivo, dopo essere arrivati a San Donà per la messa, abbiamo dedicato la mattinata alla verifica dell’anno.

Individualmente, due punti positivi e negativi per il capitolo e per la comunità di Clan: infine, abbiamo cercato di trovare i punti comuni, confrontandoci e individuando delle soluzioni per migliorarci. Da una parte abbiamo molto apprezzato il tema nella sua varietà e concretezza e il modo in cui è stato strutturato, ma sono mancati momenti di riflessione e si è notata staticità. D’altra parte, i punti di forza del nostro Clan sono l’attenzione verso tutti e l’orizzontalità, intesa come uguaglianza fra tutti indipendentemente dall'età, ma è mancata la partecipazione e si è evidenziato che nel prendere una decisione non si possono accontentare tutti.

Nonostante ciò, è stato notato un progressivo miglioramento rispetto agli anni precedenti, quindi, prendendo ogni lato negativo come uno spunto per migliorarci ancora, abbiamo concluso la nostra uscita dandoci appuntamento la settimana successiva all’uscita di chiusura delle attività annuali!

Autore: Letizia Trevisiol e Maria Paulon

ORATORIO DON BOSCO
via XIII Martiri, 86
30027 San Donà di Piave (VE)
Tel. 0421 338911

Seguici sui social:

 

       

 

ORATORIO DON BOSCO
via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE)
Tel. 0421 338911