ORATORIO DON BOSCO - San Donà di Piave

In festa con Don Bosco...e con Bepi!

del 28 gennaio 2020

Domenica 26 gennaio il nostro oratorio è stato animato da una mattinata all'insegna della familiarità voluta da don Bosco, fra salesiani e laici, per celebrare la sua festa...e quella di Bepi! Scopriamo insieme com'è andata...

 

Domenica 26 gennaio l'oratorio ha vissuto un momento di grande festa per due ricorrenze molto speciali: la Festa di Don Bosco e il 60° anniversario dell'arrivo di Giuseppe Arvotti, meglio noto come Bepi, nella casa salesiana di San Donà di Piave. Due figure unite dalla stessa vocazione per i giovani, testimoni di una vita spesa al servizio dei più piccoli.

La mattinata è iniziata con la Santa Messa in Duomo alle ore 9.30. Fin da subito il nostro Bepi ha animato la celebrazione con i canti e, sempre vispo e pimpante, ha provocato l'applauso a più riprese da parte di tutta l'assemblea. Questo a significare che Bepi, grazie all'adesione alla causa di Don Bosco e a una vocazione che è sempre pronta a confermarsi e a mettersi in discussione, rappresenta per la città tutta un punto di riferimento, quasi un'icona che ha visto crescere più generazioni. Dai più maturi ai più giovani, il ricordo è piacevole nel ripensare alla figura di questo grande salesiano.

Terminata la celebrazione, la Banda Don Bosco ha guidato il corteo dal Duomo fino all'arrivo in oratorio, dove la mattinata è proseguita con una serie innumerevole di giochi organizzati dai GeN3, ragazzi della 3^ media del gruppo degli Amici di Domenico Savio. Don Bosco ribadiva a più riprese l'importanza dei momenti di ricreazione e di gioco, importanti al pari della preghiera così come dei momenti più seri, nella formazione dei ragazzi.

Verso mezzogiorno, la dimensione di famiglia e di condivisione ha raggiunto il suo apice in un momento organizzato in teatro in cui, partendo dalla celebrazione del 60° anniversario della celebre trasmissione radiofonica di "Tutto Il Calcio Minuto Per Minuto", è stato presentato un Bepi Arvotti in stile calciatore della Juventus, sua squadra del cuore, leggendo un'ipotetica formazione delle più grandi leggende della squadra, fra le quali compariva anche lui, al fianco di Alex Del Piero a formare la coppia d'attacco. Con questo escamotage iniziale sono stati festeggiati i 60 anni di permanenza di Bepi nella nostra casa salesiana, anche tramite la visione di un video che mostrava le foto più belle di questi primi 60 anni di salesianità sandonatese. Successivamente, i genitori hanno riproposto, accompagnati da una splendida performance alla chitarra da parte di Gianni Montagner e Lele Peretti, alcuni dei canti più significativi che per decenni hanno animato i campiscuola di più generazioni. A seguire il discorso del Sindaco, che ha conosciuto Bepi all'età di 7 anni, e un regalo speciale per Bepi da parte dei genitori: la maglia autografata di Cristiano Ronaldo e il pallone della Juventus firmato dagli altri componenti della squadra. A conclusione del momento, il discorso di don Massimo che ha rimarcato il clima speciale di familiarità e condivisione che si è creato quella mattina.

La mattinata si è poi conclusa all'aperto con l'aperitivo e il buffet.

Il pomeriggio, infine, ha visto affrontarsi nel campo da calcio le due squadre che ormai da anni animano "El Clasico" oratoriano: quella dei genitori contro quella dei ragazzi. Si segnala una vittoria sofferta da parte dei genitori, che hanno saputo colpire al momento giusto, quando i ragazzi, dopo un secondo tempo di assoluto predominio, sono calati di concentrazione e si sono fatti imbucare in contropiede nei minuti di recupero. Continua, dunque, la lunga striscia di vittorie dei genitori, con i ragazzi che vivono una situazione di momentanea crisi agonistica da cui ancora non riescono a riprendersi.

Ma attenzione...perchè la rivincita è sempre dietro l'angolo!

 

Autore: Giando

SEGUICI SUI SOCIAL

 

       

 

ORATORIO DON BOSCO  - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - Tel. 0421 338911