Oratorio don Bosco - San Donà di Piave (VE)                             Login       Chi Siamo     La Nostra Storia     Oratorio     Scuola     Cinema     Contatti 

Il tuo ricordo nei nostri cuori

del 30 novembre 2018

Grazie, don Mario, per il dono prezioso della tua presenza!

Don Bosco usava lasciare il cappello a tricorno sul tavolo per far capire che c’era e che bastava aspettare per incontrarlo. Sapeva bene che solo una presenza costante, attenta ai bisogni spesso inespressi dei ragazzi, gli avrebbe permesso di conquistare la loro confidenza e di veicolare tutto il bene che aveva in cuore. 

Don Mario aveva fatto suo questo ingrediente fondamentale della pedagogia salesiana e, ormai avanti con gli anni, lo aveva esteso agli adulti e agli anziani che erano diventati la sua più importante platea di riferimento.

La sua accoglienza era vera, profonda, esclusiva. Non si limitava al saluto, erano le sue parole cariche di stupore a farti sentire accolto: “Oh, …stavo proprio pensando a lei…!”. Colloqui consumati alla spicciolata sotto al porticato, in un angolo del cortile al riparo dai tiri di pallone, a volte nella “zona franca” della portineria dove il confronto era sempre vivace, ricco di spunti polemici ma sempre sostenuti dai valori saldi che avevano guidato tutta la sua vita. 

L’esperienza missionaria lo aveva arricchito di volti, di sensibilità e di competenze. Da allora, la voglia di viaggiare, di conoscere altre terre e altre culture, non lo aveva più abbandonato: aveva combattuto fin quasi alla fine per visitare un’ultima volta i parenti d’oltre oceano, per calpestare di nuovo quel suolo argentino che lo aveva accolto da migrante e che conservava tracce del suo operato di docente e di missionario. 

Amava anche “viaggiare alla conoscenza dell’uomo”, per recuperare e portare alla ribalta le piccole storie di chi aveva saputo rendere speciale un cammino percorso all’insegna della normalità: da quella del cugino don Juan alle testimonianze più vicine di alcuni Ex Allievi.

Lo si vedeva spesso girovagare in bicicletta (anche quando le sue condizioni fisiche avrebbero richiesto maggior prudenza) spinto da quello spirito libero che aveva sempre contrassegnato la sua infanzia. Sempre con il suo sorriso spontaneo e generoso sulle labbra, una solarità contagiosa capace di infondere serenità ed ottimismo. 

Caro don Mario, quanto ci manchi! 

Conserveremo caro il tuo ricordo nel nostro cuore. Ora che sei con don Bosco, aiutaci a tener salda la memoria del nostro personale incontro con lui affinché quanto abbiamo ricevuto non si disperda come l’odore del mosto nell’aria autunnale ma si trasformi in essenza che dà profumo a tutta la nostra vita. Fa' che riscopriamo in noi la gioia di un cuore innamorato come il tuo.

 

Autore: Wally Perissinotto

ORATORIO DON BOSCO
via XIII Martiri, 86
30027 San Donà di Piave (VE)
Tel. 0421 338911

Seguici sui social:

 

       

 

ORATORIO DON BOSCO
via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE)
Tel. 0421 338911