Oratorio don Bosco - San Donà di Piave (VE)           Login                  Chi Siamo     La Nostra Storia     Oratorio     Scuola     Cinema     Contatti

I GeN incontrano i ragazzi dell'oratorio di Venezia Castello!

del 08 aprile 2018

Domenica 8 marzo alcuni GeN hanno incontrato un gruppo di ragazzi delle medie provenienti dall'oratorio salesiano di Venezia Castello. Un appuntamento immancabile di grande calcio, di sportività, condivisione e testimonianza...

 

Prova a immaginare una trentina di ragazzi delle scuole medie, un'unica grande passione in comune: l'amore per Don Bosco. E ancora, pensa a una comitiva di giovani veneziani che di domenica, accompagnati dal proprio don e da 2 animatori volenterosi, si presentano alla stazione di San Donà di Piave, per accasarsi un pomeriggio nel nostro grande oratorio. Una partita a pallone, la merenda insieme e una breve testimonianza...ci siamo, il gioco è fatto!

Nella semplicità delle cose belle, ma di quelle belle davvero, alcuni dei ragazzi delle medie del nostro gruppone GeN hanno incontrato i giovani coetanei dell'oratorio salesiano di Venezia Castello. Ma procediamo con ordine: per prima cosa, i ragazzi si sono affrontati sul campo da gioco per una super sfida di pallone, una specie di "San Donà - Venezia" tutta oratoriana. Al termine di una partita combattuta, soprattutto nel secondo tempo, il risultato finale ha decretato vincitori i padroni di casa per il risultato di 9-4.

 

La partita:

Dopo le foto di rito e la presentazione delle squadre, la partita ha inizio. Venezia Castello parte forte e colpisce un palo dopo solo 1 minuto di gioco. San Donà sembra scossa ma passano una manciata di minuti e il cinismo di Francesco Brollo, dopo una discesa sulla fascia, permette ai padroni di casa di passare in vantaggio. Giusto il tempo di qualche azione e Tommaso Babbo porta il risultato sul 2-0. Venezia Castello gioca sul velluto, soprattutto grazie alle giocate di Joele a centrocampo e di Ferdinando. Il 3-0 arriva quando il mister dei GeN sandonatesi decide di giocarsi la carta Filippo Tonon, giocatore di punta della squadra. Detto, fatto. Nel giro di 5 minuti l'attaccante ne fa 2 e porta il risultato sul 4-0. Le squadre vanno a prendere un tè caldo, giusto per citare il buon Fabio Caressa, e il risultato è complessivamente ingiusto alla fine della prima frazione di gioco. 

Le squadre tornano sul terreno di gioco e il discorso motivazionale degli animatori di Venezia Castello si fa sentire. La squadra parte forte e non è intenzionata a concedere nulla agli avversari sandonatesi. Nel momento più inaspettato della partita, un guizzo di Tommaso Babbo permette alla squadra di portarsi sul 5-0. Partecipano al goal anche Francesco Brollo e Filippo Tonon, che fissano il risultato sul 7-0. Tuttavia la palla è rotonda e nel momento di massimo controllo della partita, Venezia Castello ne segna ben 2, prima andando in rete con Joele e poi con Elia, dopo una fulminante discesa sulla fascia. Tommaso Babbo, oggi in giornata, firma la sua tripletta personale e, oltre a portarsi a casa il pallone, fissa il risultato sull'8-2. Venezia ci crede e va in goal prima con Ferdinando e poi con Joele, che sigla la sua doppietta personale. Il risultato ora dice 8-4 per i padroni di casa. Ormai sbilanciati in avanti e pronti a giocarsi il tutto per tutto, i veneziani subiscono un goal allo scadere da parte di Tommaso Babbo, il quarto della giornata, che chiude definitivamente la partita. 

Al termine della partita, i giocatori si stringono la mano e sono pronti a vivere insieme un "terzo tempo", ovvero una sostanziosa merenda, all'insegna della sportività e della condivisione. Di seguito le foto delle squadre (Venezia Castello, GeN San Donà).

         

 

La ricreazione:

Proprio come voleva Don Bosco per i suoi giovani nell'oratorio di Valdocco, al termine della partita i ragazzi si sono rifocillati con una buona merenda, grazie anche alle crostatine di don Bogdan! E' stata un'occasione per conoscersi meglio, per condividere le esperienze e le realtà diverse da cui proveniamo, per presentarci l'uno con l'altro e...si, anche per organizzare al più presto una rivincita, magari proprio a Venezia! Al termine della ricreazione ci siamo portati nella cappellina per una breve testimonianza dei ragazzi della comunità delle superiori dell'oratorio.

 

La testimonianza:

Lo scopo è stato quello di spiegare come si vive l'oratorio e in cosa consistono le varie realtà e attività che lo animano. In primo luogo si è parlato del cammino ADS, grazie all'esperienza diretta di un ragazzo dell'oratorio:

"Cerchiamo di vivere il cammino di Fede guardando a San Domenico Savio, una figura non idealizzata, bensì quella di un giovane che, in mezzo ai giovani, è per i giovani e decidere di spendere la sua vita, anche se breve ma intensa, per ognuno di loro".

Per quanto riguarda il servizio cinema in oratorio, questo costituisce un impegno che i ragazzi si prendono, una volta a settimana, per mettersi al servizio degli altri. Ciò non consiste esclusivamente nello staccare il biglietto della proiezione, ma prevede il prendersi cura nei confronti di chi entra, chiedendogli come sta o com'è andata la giornata. Il cassiere si mette in relazione con lo spettatore, si prende cura di lui.

La comunità delle superiori, invece, è un'esperienza che si svolge generalmente tra il giovedì e il venerdì della settimana, ed è strutturata in questo modo: il giovedì pomeriggio ci si ritrova per vivere un'esperienza con la comunità salesiana e con i ragazzi che, sensibilmente parlando, sono più vicini alla realtà dell'oratorio. Si inizia con un breve momento di gioco assieme ai ragazzi che frequentano il "Dopo la campanella" (attività di doposcuola in oratorio). Segue un momento di studio personale, ma comunitario, la Santa Messa delle 18.30 e i vespri con la comunità salesiana. A seguire i ragazzi si fermano a cena con la comunità, vivono la serata assieme, anche con l'organizzazione di grandi giochi, e dormono in oratorio. L'indomani mattina, dopo la colazione e le lodi mattutine, tutti a scuola per vivere intensamente la giornata dopo averla affidata a Gesù! 

Il cortile dell'oratorio è di chi lo anima, ovvero dei ragazzi. Gli animatori più volenterosi si impegnano ad essere presenti in cortile, compatibilmente con i propri impegni personali, anche nel corso della settimana. Il cortile è il luogo preferito da Don Bosco, quello dove si fanno gli incontri più speciali, dove si lavora la stoffa per preparare un bell'abito per il Signore!

Per quanto riguarda l'esperienza estiva della Proposta Estate Ragazzi, i ragazzi sono tanti, animatori compresi, e questo necessita di un'adeguata preparazione e formazione. Ecco perchè da quest'anno, grazie all'iniziativa "PER dOMaNI", gli aspiranti animatori della Proposta Estate si riuniscono ogni mese, solitamente la prima domenica del mese, per condividere lo stile salesiano, in vista del compito che saranno chiamati a svolgere durante il periodo estivo. L'Estate Ragazzi prevede 4 settimane di puro divertimento per i partecipanti, con laboratori e giochi al parco. Per non parlare delle uscite nei più importanti parchi divertimento del territorio!! Inoltre, sono previsti momenti di formazione per gli animatori, i cosiddetti "Pit Stop animatori", occasione che viene sfruttata anche per fare il punto della situazione circa l'esperienza personale da animatore vissuta alla P.E.R.

Da qualche mese a questa parte, inoltre, l'oratorio è più che mai attivo nel proprio sito web, grazie a una vera e propria redazione che lo gestisce e lo aggiorna costantemente. Questa è composta di un gruppo di persone che si informano prendendo notizie da ciascuna realtà dell'oratorio, ognuna delle quali ha un referente che si impegnerà a pubblicare periodicamente nella sezione che gli è stata affidata.

 

Per concludere la giornata, don Massimo dell'oratorio di Venezia Castello ci ha ringraziati per l'esperienza vissuta e ci ha invitato nel loro oratorio, prossimamente, per un altro indimenticabile pomeriggio da trascorrere insieme. L'incontro si è concluso con un breve momento di preghiera finale di don Lorenzo, al termine del quale i ragazzi si sono salutati e i nostri amici veneziani hanno fatto ritorno nelle loro rispettive realtà.

 

Autore: Giandomenico Giando Odorisio

Un inizio "alla grande"

È iniziato oggi il camposcuola GeN! Tutto procede bene, i nostri ragazzi sono arrivati a destinazione e, sebbene il maltempo sia sempre dietro l'angolo, non si faranno scoraggiare. Il piano B è pronto.

Seguici sui social:

 

                                                                                                                            

ORATORIO DON BOSCO
via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE)
Tel. 0421 338911