ORATORIO DON BOSCO - San Donà di Piave

Buona Festa di Don Bosco!

del 31 gennaio 2019

Nel giorno della festa di Don Bosco, ripercorriamo insieme la giornata di domenica 27 gennaio e scopriamo come è andata...

 

Se ti dicessero che ancora oggi, a distanza di molti anni, Don Bosco vive e "respira" in mezzo ai ragazzi, specialmente tra i più bisognosi, e promuove l'azione sempre più concreta dei laici, oltre che della comunità salesiana, ci crederesti?

Provare per credere! Perchè la giornata di domenica 27 gennaio è stata un'occasione di comunione che ha visto coinvolti tutti i gruppi dell'oratorio in un momento di festa e condivisione. 

La giornata ha avuto inizio con la Santa Messa delle 9.30 in Duomo, presieduta da don Roberto Carelli, salesiano di don Bosco, che vive quotidianamente la vocazione salesiana nella città di Torino! Suggestivo scorgere l'affetto del sandonatese che ogni anno si riscontra in occasione della festa di questo Grande Santo, Don Bosco, che costituisce indubbiamente una realtà concreta che ancora oggi rappresenta per la cittadinanza un punto di riferimento. Perchè a San Dona' di Piave, l'oratorio e la figura di Giovanni Bosco non costituiscono semplicemente un'immagine oratoriana che quotidianamente si prende cura dei più piccoli, bensì una realtà organizzata di coinvolgimento, nonchè della messa in gioco, del prossimo che interessa una molteplicità di livelli: la formazione e le attività per i ragazzi, basti pensare al gruppo Scout e A.D.S, le iniziative e i cammini per gli adulti, con la comunità C.A.I.O e C.L., per non dimenticare quell'aspetto dell'inclusione che riguarda coloro che per molteplici motivi si sono allontanati dall'oratorio e che incarnano la realtà teatrale e formativa de "Il Resto d'Israele". 

A seguire, in teatro, don Roberto ha tenuto un incontro formativo per gli adulti e i ragazzi più grandi riguardo a una pluralità di temi quali l'amore e i riferimenti ad alcuni aspetti cardine, nonchè fondanti, del vivere assieme l'oratorio, come la comunione con l'altro, l'inclusione e le possibilità di rendere concreta l'azione di questa realtà anche fuori le mura, perchè è bene non scordarsi che oratorio è anche "scuola che avvia alla vita" e rende verace la testimonianza nelle realtà quotidiane della scuola, del lavoro, dello studio, della famiglia e delle amicizie. 

A seguire un gruppo di giovani e adulti hanno partecipato al consueto pranzo di Don Bosco, un modo per interfacciarsi tra le molteplici realtà e i numerosi gruppi in maniera più profonda, condividendo insieme il pranzo in una giornata di festa. Non poteva mancare, inoltre, il momento della lotteria che ha visto la distribuzione di molti premi!

Nel pomeriggio, come da tradizione, si sono sfidati in una partita di calcio i genitori contro i ragazzi! Nonostante le condizioni avverse del meteo, il campo di gioco era in ottime condizioni. I giovani hanno giocato sul vellutto, trovando tuttavia qualche difficoltà soprattutto nel 1° tempo. Nella ripresa, la corsa e la tenacia hanno prevalso sull'esperienza e l'acume tattico e la partita è finita sul risultato di 6-3 per i ragazzi....in attesa dell'ennesima rivincita!!

A conclusione di questa ricca giornata, la Banda Don Bosco si è esibita in concerto al Teatro Astra, a conferma dell'importanza della presenza oratoriana diffusa nelle diverse realtà cittadine e non sono limitata al nostro splendido oratorio. 

 

SEGUICI SUI SOCIAL

 

       

 

ORATORIO DON BOSCO  - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - Tel. 0421 338911