ORATORIO DON BOSCO - San Donà di Piave

Dopo il suono della campanella... il via agli auguri!

del 23 dicembre 2018

Ragazzi ed operatori del “Dopo la Campanella” festeggiano il Natale che apre le porte alle vacanze e ad un quotidiano abitato dalla speranza

 

Venerdì 21 dicembre, ore 17.30: il suono della campanella segna il termine di un pomeriggio contrassegnato da ritmi ed emozioni diverse: una lunga pausa gioco tra due tentativi di erodere, con l’aiuto degli operatori, la gran mole di compiti assegnati per le vacanze (incubo di generazioni di studenti!). Incontenibile la corsa lungo il corridoio che ha già in sé il sapore della libertà e la voglia di condividere con gli amici tempi lunghi e intrisi di allegria.

Salesiani, operatori e volontari si ritrovano per i saluti ed il brindisi augurale. Festeggiare insieme ha la straordinaria capacità di rafforzare il senso di appartenenza (è bello vedere come si crea sinergia in persone di età, personalità ed esperienze diverse) restituendo valore ad un servizio offerto con generosità. Lo suggeriscono bene le parole di don Massimo:

Penso sia proprio bello il fatto che ci si possa prendere cura dei ragazzi in tante forme diverse (nell’animazione, a scuola, nell’attività di doposcuola) mettendo a frutto le doti di cui si dispone, per il tempo che si può dare… perché tutto concorre al bene! Oggi vogliamo far nostra la provocazione del papa: cogliere il Natale come occasione per alzare lo sguardo. C’è sempre il rischio, infatti, che la quotidianità ci opprima, ci divori, ci faccia perdere il bello della vita. Non possiamo certo sognare mondi che non esistono ma se il nostro quotidiano è abitato dalla speranza tutto prende respiro, sapore e colore. L’augurio che vi faccio è che questa speranza riempia i vostri cuori e vi tenga desti”. 

Un piccolo presente diventa espressione del grazie della comunità salesiana verso quanti, come gli educatori del Dopo la Campanella, rendono possibile l’attuazione di iniziative a favore dei giovani.

Dalla velata commozione che illumina lo sguardo dei presenti, si percepisce che in realtà l’equilibrio è sbilanciato in senso opposto: ogni volontario avverte nel profondo che qui si viene per dare e si finisce per ricevere: si fa bottino di tante relazioni, della soddisfazione di veder compiere piccoli passi, si avverte un senso di appagamento che inonda anche altri ambiti della propria vita. Si fa esperienza che davvero, come diceva don Bosco, l’educazione è cosa di cuore.

 

Autore: Wally Perissinotto

Chiusura Attività

Comunichiamo che domani le attività del Dopo la Campanella saranno sospese.

Chiusura attività - Notizia 2

Seguendo la comunicazione del sindaco Andrea Cereser sulla chiusura delle scuole in data 31 ottobre, anche le attività del Dopo la Campanella saranno sospese nello stesso giorno.

SEGUICI SUI SOCIAL

 

       

 

ORATORIO DON BOSCO  - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - Tel. 0421 338911