ORATORIO DON BOSCO - San Donà di Piave

Cosa sta facendo il branco Waingunga?

del 07 febbraio 2021

Il branco Waingunga in questa prima parte dell’anno sta svolgendo attività all’aperto, facendo scoprire ai ragazzi angoli di città a loro sconosciuti…

È ormai passato un bel po' di tempo dalla ripartenza dell’anno associativo lo scorso novembre e per il branco Waingunga è tempo di raccontare quanto fatto sino ad ora! Quest’anno, nonostante la particolare situazione che stiamo vivendo, il branco è bello numeroso: ne fanno parte ben 28 fra lupetti e lupette, che possono contare sulla simpatia e sulla spontaneità di 6 capi: Akela, Bagheera, Kaa, Raksha, Mang e Rama. Proprio per il fatto di essere un branco molto grande, abbiamo deciso di spendere le nostre attività il più possibile all’esterno, in modo da mantenere il distanziamento; abbiamo inoltre riscontrato nei ragazzi una grande voglia di stare insieme proprio all’aperto, come sfogo alla monotonia di giornate altrimenti trascorse chiusi in casa. Naturale conseguenza di questa situazione è che fino a questo momento la nostra cara vecchia tana in oratorio è rimasta chiusa, nella speranza di poterci tornare appena sarà possibile: non potrebbe infatti accoglierci tutti con le attuali misure di sicurezza. Nel frattempo, abbiamo così preferito svolgere le nostre attività nell’ampio cortile dell’oratorio, accogliendo con favore la proposta dei salesiani di riservare la domenica mattina solo agli scout e alle loro iniziative. Il campo da calcio dell’oratorio però non è stata l’unica location alle nostre attività: abbiamo infatti deciso di far vivere ai lupetti i numerosi parchi della città, ad esempio il parco Europa, oppure luoghi un po' più nascosti, come la piccola radura sul Piave nei pressi dei campi d’atletica. L’idea di incontrarci in questi posti è stata davvero vincente: i ragazzi sono rimasti molto entusiasti nel poter giocare in luoghi della città che non avevano mai vissuto o di cui proprio ignoravano l’esistenza, cosa che ci ha spronato a continuare questo proposito anche nella seconda parte dell’anno. La nostra voglia di ritrovarci in posti sempre differenti però non si è fermata qui: ed ecco come che alcuni incontri li abbiamo passati presso l’ampio giardino di casa Saretta; questa settimana, invece, il branco ha finalmente conosciuto la nostra casa di Cittanova, che di recente ha visto nuovi lavori di restauro.

Le proposte rivolte ai lupetti hanno visto noi capi in un primo momento molto titubanti: non è stato facile entrare in una mentalità nuova, rendendo le nostre attività completamente diverse dal passato! In nostro aiuto è però giunto uno iabz (che non è una specie di scoiattolo grigio americano, ma la sigla che indica un rappresentante della nostra zona di Treviso, cui apparteniamo, e che coordina le attività di tutti i lupetti – nota del redattore), con il quale abbiamo escogitato di strutturare gli incontri divisi in piccoli gruppi di 2 capi e 8/10 ragazzi, che fanno uguali giochi ma distanziati. Inutile poi dire che viene richiesto l’uso rigoroso della mascherina e che l’igienizzante deve essere sempre a portata di mano. Ma cosa facciamo di preciso nei nostri incontri? Anzitutto giochiamo, preferendo però sempre attività semplici che riducano le occasioni di contatto. Per questo motivo, spesso abbiamo fatto giochi a base oppure cacce al tesoro, nelle quali i lupetti si sono cimentati nel decifrare messaggi in codice morse. Ma c’è stato tempo anche per riflessioni e catechesi, nelle quali abbiamo voluto testimoniare ai lupetti che anche in momenti difficili come questo è possibile sognare in grande, coltivando le proprie passioni e i propri interessi. Le ultime attività, invece, sono state dedicate ai più piccoli: abbiamo infatti vissuto le cerimonie delle promesse, nelle quali i cuccioli (i bambini della quarta elementare, n.d.r.) sono entrati finalmente a far parte del gruppo. Non vogliamo svelarvi troppo sulle prossime attività, ma possiamo assicurarvi che vi stupiremo con effetti speciali e colori ultravivaci!

To be continued...

Autore: Kaa Waingunga

Un successone la raccolta giochi!

Ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno contribuito alla nostra raccolta giochi domenica scorsa! Ne sono arrivati davvero tanti e non sarebbe stato possibile senza il vostro aiuto. Grazie e Buon Natale a tutti !!

SEGUICI SUI SOCIAL

 

       

 

ORATORIO DON BOSCO  - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - Tel. 0421 338911